TIPOLOGIA

CHIRURGIA ESTETICA

ZONA

ADDOME

ANESTESIA

SI

DURATA INTERVENTO

66%

TEMPO DI RICOVERO

33%

TEMPO DI RECUPERO

66%

Cos’è l’addominoplastica?

L’ addominoplastica rimuove l’eccesso cutaneo, gli accumuli adiposi e le smagliature della regione addominale. Questa procedura appiattisce l’addome, rimuovendo grasso in eccesso e la pelle, e rassodando i muscoli nella parete addominale.

Quali sono le sue funzioni?

Avere una pancia bella, senza eccessi di pelle e ben definita, è il desiderio di donne e uomini. L’addominoplastica è generalmente, abbinata con una liposuzione che migliora ulteriormente la silhouette del corpo lasciandolo esteticamente armonioso. L’addominoplastica inoltre può aiutare i pazienti ex obesi a riconquistare la propria forma.

Che differenza c’è tra addominoplastica e liposuzione?

La liposuzione è un intervento che rimuove il solo grasso in eccesso, non tocca minimamente la pelle, infatti è indicata per casi di accumulo di grasso. Non venendo rimossa la pelle, non si risolve il rilassamento, anzi può addirittura peggiorarlo. I migliori casi sono pazienti con peso forma quasi ideale, con grasso localizzato, senza eccesso di pelle.
L’Addominoplastica invece è un intervento che rimodella la pelle, si rimuove la pelle sotto l’ombelico e si “tira” la pelle rimanente. Non rimuove il grasso in altre parti oltre a quello che viene rimosso con la pelle (sotto l’ombelico), la cicatrice che lascia è proporzionale all’eccesso di pelle rimossa. Quindi è indicata in casi di rilassamento della pelle, senza eccesso di grasso.

E in caso in cui si presenta un rilassamento della pelle e con grasso localizzato?

In questo caso, l’intervento sarebbe la lipoaddominoplastica, che è l’associazione delle due tecniche. Inizialmente è realizzata la liposuzione, per rimuovere il grasso dai fianchi e dall’addome, questo fa si che il rilassamento della pelle peggiori, ma subito dopo, nello stesso intervento, si esegue l’addominoplastica, con la rimozione della pelle in eccesso e la correzione della cintura muscolare, realizzando un addome magro e senza rilassamento.

Qual è il risultato finale dell’addominoplastica?

Subito dopo l’intervento chirurgico che dura alcune ore, l’addome viene sottoposto a bendaggio compressivo per limitare il gonfiore, l’edema. In più vengono applicati dei drenaggi (che verranno tolti dopo 24 ore almeno). Dopo poche ore dall’intervento la paziente potrà alzarsi e camminare. Andranno assunti dei farmaci, su indicazione del chirurgo e sono necessarie almeno due o tre settimane di riposo. Non è presente un grande dolore post operatorio e quello eventualmente presente è gestibile con i comuni medicinali antidolorifici. Consigliata l’astensione dall’esposizione al sole.

Richiedi maggiori informazioni

* dati obbligatori