TIPOLOGIA

CHIRURGIA ESTETICA

ZONA

SENO

ANESTESIA

SI

DURATA INTERVENTO

33%

TEMPO DI RICOVERO

66%

TEMPO DI RECUPERO

66%

Cos’è la mastoplastica additiva?

La mastoplastica additiva è un intervento che non si limita all’ingrandimento del seno, ma lo modella, lo rende proporzionato, lo rassoda e ringiovanisce. Oggi, grazie alle protesi di ultima generazione, alle procedure chirurgiche più rispettose dei tessuti, alle tecniche anestesiologiche avanzate è possibile creare un risultato estetico di grande effetto.

La scelta della protesi

La scelta del tipo di protesi è il secondo fondamentale step. Di protesi mammarie il mercato ormai è ricco. Vi sono protesi che posso costare dai 300€ a coppia, sino ad arrivare anche ai 2000€ a coppia. La variazione di prezzo, in questo caso, è strettamente legata alla qualità del prodotto, quindi, difficilmente la mia scelte si rivolge a una fascia di prezzo medio-bassa. Un secondo parametro da valutare è la forma della protesi. Tra anatomiche e semisferiche esistono più di 90 tipi e combinazioni possibili permettendo una assoluta personalizzazione dell’impianto.

Le variabili più importanti sono la larghezza, l’altezza e la proiezione; dipendono sia dalla situazione anatomica preoperatoria delle mammelle che dai desideri della paziente e vengono valutate accuratamente durante i colloqui preliminari.

Per un seno su misura dovranno essere tenute in considerazioni una serie di fattori. Partendo dalla caratteristiche anatomiche (ampiezza del torace, conistenza del tessuto mammario, forma del seno, spessore cutaneo) e considerando le aspettative della paziente si determinerà la protesi più adeguata e la relativa tecnica chirurgica. La scelta della misura è fondamentale nella mastoplastica additiva. Va determinata come sintesi di una serie di fattori. Quello a nostro parere predominante deve essere quello anatomico: Tenuto conto della larghezza del torace, dell’altezza della paziente, della misura originaria e dell’eventuale protesi, si determina un range di dimensione entro il quale scegliere. La paziente dopo aver ascoltato il parere del chirurgo potrà scegliere la misura desiderata.

L’ultimo passo è la scelta del rivestimento della protesi. Esisto lisce (in europa si usano praticamente mai perché ad alto rischio di complicanze), testurizzate (con delle piccole mammellature che servono a ridurre la possibilità di contrattura capsulare) micro testurizzate, e infine, rivestite di poliuretano (materiale che al tatto risulta come un tessuto).

Come avviene l’intervento?

il giorno dell’intervento, che avviene in anestesia generale, si entra in clinica e dopo la visita dell’anestesista e sua approvazione si viene preparati per entrare in sala operario. L’ intervento ha durata variabile a seconda del tipo di rimodellamento della mammella che necessita e può andare da un minimo di 90 min sino anche le 3 ore.

All’uscita della sala si ha una medicazione e il reggiseno sportivo; possono essere stati posizionati o meno dei drenaggi a seconda del sanguinamento intraoperatorio. I drenaggio vengono rimossi generalmente il giorno dopo senza alcun dolore ma solo con una lieve sensazione di bruciore. Il pernottamento in clinica non è obbligatorio ma viene valutato al momento della visita serale.

 

Perchè affidarsi a noi

In chirurgia estetica bisogna diffidare di costi troppo bassi perché possono nascondere “risparmi” di qualità. Nessuno risparmiarebbe a scapito della propria salute. Il prezzo della mastoplastica additiva dipende da un insieme di fattori, non ultimi il tipo di protesi e procedura scelti in funzione delle caratteristiche della paziente e quanto desidera ottenere con l’intervento. Il costo deve essere raggionevolmente fissato nella somma dei costi sostenuti per conto della paziente tenendo conto oltre alle protesi, la sala operatoria + personale medico e paramedico + anestesista + ricovero, se necessario.

Informazioni generali

  • La mastoplastica additiva non é un intervento doloroso, perché effettuiamo un’anestesia locale, appena la paziente si è addormentata, che agisce a livello dei recettori del dolore e non fa avvertire il male dopo il risveglio.
  • Dopo l’intervento occorre utilizzare un reggiseno sportivo, inoltre è preferibile utilizzare una fascia elastica che mantenga in sede le protesi, dopo circa un mese si ritorna ad usare la normale biancheria intima.

 

Richiedi maggiori informazioni

* dati obbligatori