TIPOLOGIA

CHIRURGIA ESTETICA

ZONA

VISO

ANESTESIA

SI

DURATA INTERVENTO

33%

TEMPO DI RICOVERO

33%

TEMPO DI RECUPERO

66%

In cosa consiste la rinoplastica?

Una rinoplastica ben eseguita è quella in cui al buon risultato estetico si associa una perfetta funzionalità nasale.
Il risultato finale dipende tanto dall’anatomia unica ed individuale di ogni singolo paziente quanto dalle capacità dell’operatore.
Il Dottor Fabrizio Obbialero durante la visita preperatoria valuterà attentamente la funzione nasale e gli eventuali impedimenti ad una corretta respirazione, inoltre porrà attenzione allo spessore ed all’elasticità di cute e sottocute, all’influenza della muscolatura mimica facciale, alle dimensioni ed alla consistenza della sottostante struttura cartilaginea ed ossea, perché ognuno di questi tessuti, singolarmente e nell’insieme interagendo l’un l’altro, condizioneranno il risultato funzionale ed estetico finale.

L’operatore deve effettuare un’analisi critica dell’anatomia funzionale ed estetica del naso di ciascun paziente con un approccio estremamente individualizzato:
certe tipologie di naso richiederanno un’integrazione, altri una riduzione ed altri sia l’uno che l’altra.

Un naso è esteticamente ottimale quando rispecchia dei canoni estetici ben codificati e riproducibili e può essere simile od uguale ad un altro ché rispecchia gli stessi canoni estetici. Pertanto, quando si dice che i nasi non debbono essere fatti tutti “con lo stampino” significa che non devono presentare le stigmate chirurgiche di una tecnica mal interpretata che li fa sembrare tutti uguali.
ll dottor Fabrizio Obbialero bilancerà tra i desideri del paziente e le limitazioni anatomiche esistenti, al fine di produrre un risultato che deve essere attraente da un punto di vista estetico, proporzionato ed armonioso nel contesto del viso in cui va ad inserirsi, stabile nel tempo e libero da sequele chirurgiche che ne compromettano la funzione respiratoria. Per fare ciò è indispensabile un’accurata diagnosi preperatoria di tutte le possibili varianti anatomiche per evitare di creare ostruzioni post-operatorie.

In cosa consiste l’intervento?

L’intervento chirurgico classico detto “lifting della fronte bicoronale” o “lifting aperto”, viene eseguito in anestesia locale con sedazione o in anestesia generale, ha la durata di circa un’ora, e comporta un’incisione che attraversa la parte superiore del cuoio capelluto dietro l’attaccatura dei capelli e si estende da un orecchio all’alto. Con questa operazione, il cuoio capelluto viene sollevato fino alla zona delle sopracciglia. I muscoli che causano le rughe e i difetti precedentemente descritti possono essere visualizzati direttamente e possono essere modificati in modo appropriato. La fronte e la pelle del cuoio capelluto sono poi riposizionati sopra l’osso, ogni eccesso di cute viene rimosso, ottenendo una corretta elevazione delle sopracciglia. La cicatrice viene eseguita all’interno dell’attaccatura dei capelli e di solito è molto difficile da rilevare

Quali sono i risultati?

La rinoplastica consente di ottenere risultati molto soddisfacenti sia dal punto di vista estetico che pratico. Il risultato, generalmente molto buono e apprezzabile già dopo le prime due settimane, sarà definitivamente raggiunto a distanza di circa un anno dall’intervento.

Quali interventi possono essere associati?

La rinoplastica può essere eseguita da sola o in associazione ad altre tecniche chirurgiche quali la blefaroplastica, il lifting, la mentoplastica o altri interventi di chirurgia estetica o funzionale (settoplastica)

Richiedi maggiori informazioni

* dati obbligatori